La via delle acque – 1° tappa: il Canale di San Giovanni

Canale di San Giovanni, via Cento, loc. San Matteo della Decima, San Giovanni in Persiceto

Il Canale di San Giovanni è stato fondamentale, a partire dai secoli centrali del Medioevo, per la nascita e lo sviluppo del capoluogo persicetano e, successivamente, della frazione di San Matteo della Decima e di Cento. Presso la zona di Decima, che anticamente era un luogo prevalentemente boscoso e acquitrinoso chiamato Marefosca, il canale di San Giovanni piegava naturalmente verso nord-ovest, secondo il tracciato di via Castelvecchio; con le bonifiche effettuate nella zona durante il Basso Medioevo e con la deviazione verso nord-est del canale verso Cento operata nel 1509, l’intera area di Decima divenne prima utilizzabile per l’agricoltura e poi per l’insediamento. Nel 1575 venne costruita la “Chiesa Nuova” lungo il corso del Canale di San Giovanni, dando origine ad un centro abitato che, successivamente, verrà denominato San Matteo della Decima. L’attuale tratto urbano del canale, lasciato ancora parzialmente a vista, è lo stesso da più di cinque secoli e costituisce il vero cuore storico di questa comunità.

next prev